CfP: Il 1918 e gli anni successivi: economia, finanza e strutture nell’area adriatico danubiana

Il 1918 e gli anni successivi: economia, finanza e strutture nell’area adriatico danubiana

Termine per la consegna delle presentazioni: 30 giugno 2017

Luogo dell’evento: Istituto Storico Austriaco presso il Forum Austriaco di Cultura a Roma

Città: Roma

Data: 12/13 giugno 2018

Organizzatori: Istituto Storico Austriaco presso il Forum Austriaco di Cultura a Roma; Dipartimento di storia
economica, sociale e aziendale dell’Università di Graz.

Proposte ad andreas.gottsmann@oeaw.ac.at

La rivoluzione politica, messa in atto dalla prima Guerra mondiale e dai capovolgimenti del
1918 in Europa, trova un suo riflesso nel panorama estremamente ricco della ricerca. Basti
pensare che solo in merito alla monarchia asburgica o ai suoi Stati successori si contano ad
oggi tutta una serie di rappresentazioni nell’ambito della storia diplomatica, partitica e
ideologica. I temi storici che analizzano questo periodo dal punto di vista economico e
sociale, invece, sono stati a lungo sottorappresentati. Questa conferenza, nella scelta dei
temi, intende appunto compensare tale sbilanciamento, laddove i contenuti si incentreranno
principalmente, dal punto di vista geografico, sull’area adriatico-danubiana, ovvero sull’Italia
e sugli Stati successori della monarchia asburgica. Gli aspetti principali riguarderanno gli
interessi economici nutriti dall’Italia nei confronti degli Stati successori, gli sviluppi economici
e strutturali in questi stessi Stati e – non da ultimo – i confronti e le interazioni tra loro
(sebbene questo tema potrà essere analizzato anche a livello di storia regionale). Le sezioni
traversali riguarderanno principalmente il periodo tra le due guerre, ma – laddove sia
possibile individuare una continuità e margini di confronti – esse potranno anche non essere
circoscritte solo a tale epoca. Concretamente i temi su cui verteranno le presentazioni sono i
seguenti:

Economia: commercio e industria

– Crescita economica e crisi, settori e poli economici di eccellenza, aziende, prodotti e

flussi di merci, sviluppi tecnici.

 Valuta e finanze pubbliche

– Inflazione, riforme valutarie, budget e debito pubblico, banche.

 Infrastruttura e politica strutturale

– Investimenti pubblici, rete ferroviaria e strade, edilizia, sviluppo urbano, turismo,

sviluppi tecnici.

 Demografia e struttura sociale

– Sviluppo e struttura demografica, transizione demografica, depauperamento e

populismo di destra.

 Cultura e politica culturale

– Nuovo orientamento culturale dopo la prima Guerra mondiale, contatti culturali

internazionali a livello governativo e non governativo.

La conferenza internazionale è rivolta soprattutto ai ricercatori post-laurea (dottorandi, post-doc).
Documentazione da presentare: bozza dell’intervento (non più di 500 parole) e curriculum
breve.

Lingue in cui è possibile redigere la presentazione: inglese, tedesco, italiano.
La conferenza sarà ugualmente in tre lingue (è prevista l’interpretazione simultanea). Per
ogni intervento sono concessi 25 minuti. Compatibilmente con la disponibilità dei fondi
potranno essere coperte le spese di viaggio e di pernottamento.

Author: Max

Share This Post On