Claudio Carpini

Si è laureato con una votazione di 110 e lode nel 1997 presso la Università degli Studi di Firenze con una tesi su «Gli insediamenti e le strutture organizzative del regno di Gerusalemme dalla I crociata al 1187 nei cronisti occidentali del XII secolo». Nel 1999 ha frequentato la Summer School Digital Preservation of Medieval Manuscripts and Early Printed Books, Sofia (Bulgaria) e nello stesso anno ha ottenuto il diploma di Perfezionamento in Problemi e metodi per la ricerca storica. Storia e Informatica, “Informatica per la Storia e le Discipline Umanistiche”, presso il Dipartimento Studi Storici e Geografici, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Firenze.
Nel 2006 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Storia medievale, presso l’Università degli Studi di Palermo (XVI ciclo di dottorato), discutendo una tesi dal titolo «L’elaborazione della memoria della crociata nell’Europa Mediterranea» (Tutor: prof. Piero Corrao). Nel 2007 è stato nominato cultore di Filologia Baltica presso l’Università di Pisa.

Pubblicazioni

  • La prigionia di Boemondo, in Boemondo. Storia di un principe Normanno, Atti del convegno di Studio “Boemondo, da Taranto ad Antiochia a Canosa. Storia di un principe normanno”, Canosa, 7 e 8 novembre 1998, Bari, Congedo Editore, 2004, pp. 67-73.
  • Anna Benvenuti, Franco Niccolucci, Sandra Baragli, Claudio Carpini, Advanced in XML treatment of historical documents, Intervento alla XIII International Conference of the Association for History and Computing, “History in a new frontier”, Toledo, 20-23 luglio 1998, Cuenca, 2000.
  • Saints and Memory: Production, Diffusion and Preservation of Hagiographical Documents. San Leonardo of Nobilac, in Digital Preservation of Medieval Manuscripts and Early Printed Books, Sofia, 1998, pagg. 17-18.
  • The Conversion of a People: the Catholic Church in Lithuania between Crusade, Mission and Settlement, in «Studia Russica», XVIII, Budapest, 2000, pagg. 35-38.
  • Renata Salvarani, Michele Piccirillo, Verso Gerusalemme. Crociate, pellegrini e santuari, Velar, Bergamo, 2000, per la compilazione delle schede dedicate alle fonti storiche.
  • Anna Benvenuti, Claudio Carpini, Emiliano Degl’Innocenti, Lorenza Tromboni, Topografia Sacra della Toscana, SISMEL – Edizioni del Galluzzo, Firenze, 2001.
  • Contra Gentem Potentem et Durissime Cervicis: the image of Lithuania and its people between myth, propaganda and cultural models, (In corso di pubblicazione in Atti dell’International Scientific Conference Ethnocultural end Ethnolinguisti contacts on the Territory of the Grand Duchy of Lithuania, Mosca, 25-27 aprile 2002);
  • Contra Gentem Potentem et Durissime Cervicis: l’immagine della Lituania e del suo popolo tra mito, propaganda e modelli culturali, “Res Balticae”, 8, Pisa, ECIG, 2002, pp. 193-207;
  • Il Granducato di Lituania nel panorama storiografico occidentale. Note in margine al volume The History of Lithuania before 1795), “Res Balticae”, 8, Pisa, ECIG, 2002, pp. 239-248;
  • Sguardi verso la frontiera. Il Baltico visto da Firenze, in Atti del Convegno Firenze e San Pietroburgo. Due culture si confrontano e dialogano tra loro, a cura di A. Alberti e S. Pavan, Università degli Studi di Firenze, Firenze, 2003, pp. 221-229.
  • La crociata senza Terrasanta. Nota preliminare per una ricerca sulla Crociata nel Baltico, “Res Balticae”, 9, Pisa, ECIG, 2004, pp. 179-193;
  • La Militia Christi de Livonia, in Monaci in armi. Gli Ordini religioso-militari dai Templari alla Battaglia di Lepanto: Storia ed Arte, Retablo, Roma, 2004, pp. 113-120.
  • Dilatatio Christianitatis: sull’insediamento della Chiesa Cattolica in Lituania, in «Res Balticae», 10, Pisa, R&B, 2006, pp. 223-229.
  • Il 1905 nel Baltico, in 1905: l’altra rivoluzione russa, a cura di Giulia Lami, Milano, CUEM Storia, 2007, pp. 45-59.
  • Firenze e la rielaborazione della memoria della crociata. L’Historia Gotefridi di Benedetto Accolti, in Firenze e l’Oriente, Firenze, La Meridiana (In corso di pubblicazione).
  • Atlante storico della Lituania, in «La Porta d’Oriente», 2, Roma, Pagine, 2007, pp. 118-126.
  • Simonas Daukantas, il pioniere della storiografia lituana, in «La Porta d’Oriente», 2, Roma, Pagine, 2007, pp. 131-132.
  • Jonas Basanavičius, il patriarca della Lituania, in «La Porta d’Oriente», 2, Roma, Pagine, 2007, pp. 133-135.
  • Storia della Lituania. Identità europea e cristiana di un popolo, Roma, Città Nuova, 2007.

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *