Clio nei socialismi reali

Stefano Santoro e Francesco Zavatti (eds.),
Clio nei socialismi reali. Il mestiere di storico nei regimi comunisti dell’Europa orientale. Milano: Unicopli, 2020.
Per oltre quarant’anni, la scrittura della storia nei paesi dell’Europa orientale è stata fortemente condizionata dagli imperativi ideologici e propagandistici dei regimi comunisti. La storia, più di ogni altra disciplina umanistica, offriva giustifi cazioni, e quindi legittimità, al potere. Indagare il rapporto tra storia e potere in questo ambito significa tanto addentrarsi nella storia dei socialismi reali e dei loro obiettivi – strategie, tattiche, tra rotture con il passato e continuità – quanto approfondire il rapporto che storici ed istituzioni di ricerca intrattenevano con la politica. I saggi presentati in questo volume si concentrano su alcuni aspetti cruciali del rapporto tra Clio e dittature comuniste, dal signifi cato del mestiere di storico all’interno di realtà che spingevano a cercare accomodamenti e compromessi con il regime – pena la marginalizzazione o la persecuzione –, all’analisi dell’interazione delle storiografi e e della loro evoluzione in relazione ai rispettivi contesti istituzionali, all’uso pubblico della storia e dei miti storici da parte dei regimi comunisti. Stefano Santoro è ricercatore in Storia dell’Europa orientale all’Università di Trieste, con abilitazione scientifi ca nazionale come professore associato. Fra le sue pubblicazioni: L’Italia e l’Europa orientale. Diplomazia culturale e propaganda 1918-1943, Milano, FrancoAngeli, 2005 e Dall’Impero asburgico alla Grande Romania. Il nazionalismo romeno di Transilvania fra Ottocento e Novecento, Milano, FrancoAngeli, 2014. Francesco Zavatti è ricercatore in Storia alla Södertörn University (Svezia), docente di storia della storiografi a dell’Europa orientale all’Università di Roma Tre e visiting lecturer all’Università di Bucarest. Fra le sue pubblicazioni: Comunisti per caso. Regime e consenso in Romania durante e dopo la Guerra fredda, Milano, Mimesis, 2014 e Writing History in a Propaganda Institute. Political Power and Network Dynamics in Communist Romania, Huddinge, Södertörn University Publishing, 2016.
Indice: del volume:
p. 7 Introduzione – Stefano Santoro e Francesco Zavatti
p. 19 Parte prima – CONTROLLO, COMPROMESSO E RESISTENZA
p. 21 Il mestiere di storico nell’Europa dell’Est tra stalinismo e destalinizzazioni – Francesco Zavatti
p. 37 Le politiche storiografiche dell’Unione Sovietica verso i paesi slavi del blocco orientale. Strutture formali ed istituzionali, 1945-1989 – Jan Szumski
p. 59 La scrittura della storia nella Repubblica democratica tedesca attraverso il prisma della destalinizzazione sovietica. Controversie storiografiche e politiche intorno alle opere dello storico Jürgen Kuczynski – Paul Maurice
p. 73 Gli storici sotto il peso della pressione politica, tra sottomissione e resistenza. Alcune riflessioni sul contesto bielorusso – Anna Zadora
p. 97 Parte seconda – STORIOGRAFIE A CONFRONTO
p. 99 Nonostante la Cortina di ferro. Un tentativo di spiegazione riguardo al fenomeno delle somiglianze metodologiche tra alcuni storici polacchi e l’ambiente delle «Annales» francesi (1956-1989) – Patryk Pleskot
p. 121 Karl Drechsler, uno storico tedesco(-orientale) della Guerra fredda – Ghislain Potriquet
p. 135 L’immagine dei tatari di Crimea nelle opere di Aleksey Novoselsky e Bohdan Baranowski. Uno studio comparativo sull’interpretazione della storia da parte dei sovietici e dei comunisti polacchi – Sait Ocaklı
p. 151 Parte terza – USO PUBBLICO DELLA STORIA
p. 153 Clio e i miti nazionali in Europa orientale durante il “socialismo reale” – Stefano Santoro
p. 177 Rappresentazioni di unità e di frattura nei Balcani. La narrazione delle relazioni fra Albania e Jugoslavia da parte del socialismo albanese prima e dopo la crisi del Cominform – Daniel Perez
p. 199 La Resistenza vista dal cinema della Rdt (1949-1969) – Perrine Val
p. 215 Bandiera rossa sui Balcani. Le vie nazionali al socialismo
nei regimi comunisti del Sud-est dell’Europa -Alberto Basciani
p. 221 Il “culto della personalità in Unione Sovietica” e nei regimi comunisti del ventesimo secolo – Fabio Bettanin
p. 226 “Revisionismo”. Una panoramica concettuale – Mark Sandle
p. 235 Bibliografia
p. 281 Indice dei nomi
p. 291 Gli autori

Author: Max

Share This Post On