Convegno scientifico

STORIA, LETTERATURA, CULTURA DEI POPOLI DEL REGNO D’UNGHERIA ALL’EPOCA DELLA MONARCHIA AUSTRO-UNGARICA (1867-1918)

Roma, 30-31 gennaio – 1 febbraio 2013

Programma

organizzato dal
Centro Interuniversitario di Studi Ungheresi e sull’Europa Centro-Orientale (CISUECO)
in collaborazione con
l’ Accademia d’Ungheria in Roma e con il Dipartimento di Scienze politiche, Roma Tre

Sedi del Convegno:
Le sedute mattutine, con inizio alle ore 9,30, si svolgeranno nel Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi Roma TRE
(sede nazionale del CISUECO), via Gabriello Chiabrera 199, Sala del Consiglio (IV piano).
Le sedute pomeridiane, con inizio alle ore 15,30, si svolgeranno nell’Accademia d’Ungheria in Roma, via Giulia 1, Salone d’onore (I piano).
Collegamento con mezzi pubblici:
Le due sedi sono collegate dal bus 23 (diretto) e dai bus 280, 30 express, 87 (fino Piramide, da qui metro B, fermata San Paolo) e viceversa
(tempo medio di percorrenza: 30-40 minuti).

Con l’apporto di importanti studiosi, il Convegno organizzato dal Centro Interuniversitario di Studi Ungheresi e sull’Europa Centro-Orientale – CISUECO, in collaborazione con l’Accademia d’Ungheria in Roma e con il Dipartimento
di Scienze Politiche, Roma Tre, si propone di far conoscere, analizzare e approfondire la storia, la letteratura, la cultura – intesa questa nel senso più ampio del termine (linguistica, filosofia, arti visive, architettura, storia
del costume, geografia, pubblicistica, ecc.) – dei vari popoli che vissero insieme nella cornice statale del Regno d’Ungheria all’epoca dell’Impero austro-ungarico (1867- 1918): croati, ebrei, italiani, romeni, ruteni, serbi, slovacchi,
sloveni, tedeschi, ungheresi, ucraini.
Il Convegno multidisciplinare aspira a dare un quadro, il più ampio possibile e privo di luoghi comuni spesso cristallizzatisi nel tempo, dello sviluppo socio-economicoculturale e delle idee che, seppure fra luci e ombre, si ebbe
in Ungheria con l’apporto determinante dei vari popoli inseriti nei territori della Corona di Santo Stefano nei cinquanta anni che furono gli ultimi dell’Impero retto dagli Absburgo e della stessa Ungheria storica.

Organizzazione:
Roberto Ruspanti, Vicedirettore del CISUECO roberto.ruspanti@uniud.it
Cinzia Franchi (CISUECO) cinzia.franchi@gmail.com
Alberto Basciani (CISUECO) alberto.basciani@gmail.com
Andrea Moravcsik (Accademia d’Ungheria in Roma andrea.moravcsik@libero.it
András Fejérdy (Accademia d’Ungheria in Roma) andras.fejerdy@bbi.hu

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *