Letterature minori nel contesto editoriale e culturale italiano

“Letterature minori nel mondo culturale italiano: editoria e traduzione” è un convegno sulla presenza delle letterature delle aree centro- e sud-orientale europea, appartenenti alle cosiddette lingue minori, nel panorama culturale ed editoriale italiano.

Editori, autori, traduttori e lettori sono gli agenti che costituiscono l’inserimento di un libro “straniero” nel mondo italiano. Il rapporto tra questi quattro elementi è articolato e ancora più complesso quando la cultura di provenienza dell’opera è tra quelle comunemente chiamate “minori”. Ovvero, quelle letterature, lingue e culture poco conosciute (o poco diffuse?) che si collocano alla periferia del mondo delle lettere, europea e del mondo “occidentale” in generale, e che si trovano spesso a dover giustificare la loro presenza.

Il convegno si sviluppa su cinque giorni dedicati agli aspetti culturologici della traduzione e organizzati in due ambiti: uno scientifico, con una conferenza, e uno prettamente dialogico, con tavole rotonde a cui partecipano traduttori e rappresentanti delle case editrici maggiormente legate a queste aree.

La selezione del testo, il processo traduttorio, il percorso editoriale di distribuzione e diffusione sono elementi fondamentali per indagare il rapporto tra le letterature delle aree indicate e il mondo culturale italiano. Suddivisa in tre aree di lavoro (culturale, produttiva e linguistica), la conferenza si pone l’obiettivo di avviare una riflessione sulla traduzione come prodotto culturale all’interno del campo letterario e come specchio della politica del tradurre.

file pdf Locandina 3.29 M
file pdf Programma 1.00 M

Date convegno

Il convegno si sarebbe dovuto svolgere nei giorni 28-30 aprile 2020 a Venezia, ma a causa dell’epidemia Coronavirus è stata posticipato ai giorni 12-16 ottobre 2020.

Sede

Ca’ Foscari, Sala Baratto e Aula Archivio, Dorsoduro 3246, Calle Larga Foscari, 30123 Venezia

Author: Max

Share This Post On