PROTESTARE IN LINGUA STRANIERA LA STAMPA ALLOFONA E IL DISSENSO

Convegno internazionale di studi. Roma, 15-17 maggio 2019
Si svolge a Roma, nei giorni 15-17 maggio p.v., il sesto incontro internazionale della rete Transfopress (http://transfopresschcsc.wixsite.com/transfopress), nata con l’intento di studiare e valorizzare la stampa allofona, in altre parole la stampa pubblicata in lingue differenti dalla lingua ufficiale del paese di pubblicazione. Troppo spesso sottovalutata in quanto percepita come marginale, essa costituisce in realtà, in ogni paese, una parte consistente della stampa periodica nazionale e contribuisce allo sviluppo di fenomeni sociali e politici importanti. In particolare essa rappresenta un veicolo alternativo di idee e pratiche tanto nel paese nel quale viene stampata quanto a livello transnazionale.
Il Convegno, organizzato dal Dipartimento di Studi Umansitci dell’Università Roma Tre, dal LARCA-Laboratoire de Recherches sur les Cultures Anglophones dell’Université Paris Diderot e dalla Biblioteca di storia moderna e contemporanea, ha l’obiettivo di sviluppare una riflessione sul ruolo svolto dai periodici allofoni nelle vicende di contestazione e di dissenso, nonché nelle esperienze di esilio politico. In effetti, sono innumerevoli i giornali in lingua straniera che hanno espresso e dato voce alla ribellione politica, che hanno criticato le autorità locali o straniere, che sono stati fondati da esponenti rivoluzionari. Tale genere di stampa non può e non deve essere presa in considerazione solo in sé, bensì anche in quanto oggetto o mezzo di protesta: l’incontro si propone di individuare e mettere in luce casi di studio utili a valutare il ruolo della stampa allofona nel creare reti di relazione e promuovere un dibattito politico o culturale alternativo. Il convegno intende porre al centro dell’attenzione anche le questioni relative alla catalogazione e conservazione delle raccolte e allo sviluppo dei programmi di digitalizzazione e di pubblicazione sul web, un’occasione, quindi, per riflettere sulle digital humanities e mettere a confronto esperienze differenti.
Il convegno si svolgerà nei giorni 15 e 16 maggio presso l’Aula magna del Rettorato dell’Università Roma Tre (Via Ostiense, 159), il 17 maggio presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea (Via Michelangelo Caetani, 32), dove sarà allestita una mostra di giornali allofoni attinenti al tema dell’incontro posseduti dalla Biblioteca.
Contatti
Paolo Mattera paolo.mattera@uniroma3.it
Bénédicte Deschamps benedicte.deschamps@univ-paris-diderot.fr
Patrizia Rusciani b-stmo.info@beniculturali.it

Author: Max

Share This Post On