Emauela Costantini

Emanuela Costantini si è laureata in Scienze politiche presso l’Università di Perugia nel 1999 con una tesi su La Romania dopo il 1989: lo sviluppo dei partiti politici. Nel 2004 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Storia politica dell’età contemporanea (secc. XIX e XX) presso l’Università di Bologna con una tesi sugli intellettuali nazionalisti romeni nel periodo interbellico. Si occupa dell’area balcanica e in particolare di storia della Romania. Si è occupata soprattutto dei diversi aspetti del processo di costruzione dell’identità nazionale romena, dal punto di vista ideologico, sociale e del rapporto tra le istituzioni. Dopo la laurea ha seguito un Master in “Diritto, economia e politiche dell’Unione Europea”, seguito da uno stage presso la Luiss Management. Ha ricevuto diverse borse di studio e recentemente è stata ammessa al “Summer Research Lab” dell’Universita dell’Illinois. Ha partecipato a due COFIN, dedicati rispettivamente al rapporto tra stato e comunità religiose negli stati successori dell’Impero ottomano e alle capitali balcaniche.
Attualmente è professore a contratto di Storia dell’Europa orientale nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Perugia. Collabora con recensioni alla rivista Ricerche di storia politica, edita da il Mulino.

Pubblicazioni

  • “La storiografia sul nazionalismo nell’Europa orientale dopo il 1989: il caso romeno”, in Ricerche di Storia Poliitica, 2 – 2006, Il Mulino, Bologna, pp. 197-209
  • Nae Ionescu, Mircea Eliade, Emil Cioran. Nazionalismo antiliberale alla periferia di Europa, Morlacchi, Perugia, 2005
  • “Mihail Sebastian: un amico ebreo di Mircea Eliade”, in Intersezioni, 3 – 2004, Il Mulino, Bologna, pp. 401-422
  • “La Chiesa Ortodossa Romena e l’antisemitismo (1918-1944)”, in Romania Orientale, XVII – 2004, Bagatto Libri, Roma, pp.89-101
  • “Nae Ionescu o gli intellettuali rumeni e la politica”, in Quaderni della casa rumena di Venezia, n.2 – 2003, Casa Editrice Enciclopedica, Bucarest, pp.249-266

saggi

  • “L’irrazionalismo filosofico e il nazionalismo rumeno: il caso di Nae Ionescu”, in L’intreccio perverso, a cura di A. Pitassio, Morlacchi Editore, Perugia, 2001, pp.115-141
  • “Chiesa ortodossa romena come Chiesa ‘dominante’, dal liberalismo laico all’ortodossismo”, in Dopo l’Impero Ottomano. Stati nazione e comunità religiose, a cura di A. Baldinetti e A. Pitassio, Rubbettino, Svaria Mannelli, 2006, pp. 99-115

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *