Una pace necessaria

Paolo Rago

Una pace necessaria

Il volume esplora le relazioni bilaterali italiano-albanesi nell’arco
di tempo che abbraccia i primi vent’anni (1945-1965) della
cosiddetta Guerra fredda. Una fase storica che ha profondamente
segnato i rapporti tra Roma e Tirana, divenute componenti di
due inconciliabili contesti geopolitici che avevano assunto, per la
prima volta nella storia, caratteristiche globali. Dopo la parentesi
dell’occupazione dell’Albania da parte italiana e all’indomani del
secondo confltto mondiale, le relazioni tra i due Paesi ripresero
lentamente vigore per essere edifiate ancora una volta nel solco
dell’amicizia e della prossimità.
Sulla base dello studio della documentazione archivistica – nella
quasi totalità inedita – conservata nelle rispettive istituzioni poste
sui due lati dell’Adriatico e del materiale custodito presso l’archivio
del Dipartimento di Stato a Washington, in queste pagine si
contestualizzano, ricostruiscono e analizzano i principali eventi e
le scelte politiche compiute in quegli anni dai due Paesi.

Paolo Rago vive da oltre venticinque anni in Albania, dove ha lavorato
con la direzione generale della Cooperazione Italiana, l’UNICEF, la Banca
Mondiale e altre organizzazioni internazionali. A Tirana ha lavorato presso
l’uffiio stampa dell’ambasciata d’Italia e ha collaborato con l’Istituto Italiano
di Cultura. Nella stessa città è stato capo del dipartimento di Lingua italiana
presso l’università Nostra Signora del Buon Consiglio ed è membro del
board dell’università privata Marin Barleti. Ha curato la traduzione in lingua
albanese di opere di saggisti italiani ed è autore di testi di grammatica italiana
e di saggi sull’Albania.

Author: Max

Share This Post On