L’altra metà dell’Europa

Mercoledì 31 maggio 2017, alle ore 17.00, presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea (Palazzo Mattei di Giove – Via Michelangelo Caetani 32, Roma), sarà presentato il volume L’altra metà dell’Europa. Dalla Grande Guerra ai giorni nostri, di Francesco Guida, Laterza. Intervengono: Federigo Argentieri, Rita Tolomeo. Coordina: Renato Moro. Sarà presente l’autore.

Le vicende tra la prima e la seconda guerra mondiale, il mezzo secolo di socialismo reale vissuto all’ombra di Mosca, gli ultimi decenni che hanno portato all’ammissione nell’Unione europea: oggi l’Europa centro-orientale non è più una periferia, come a lungo è stata considerata.

Francesco Guida è professore ordinario di Storia dell’Europa centro-orientale all’Università Roma Tre e direttore del Dipartimento di Scienze politiche. Ha insegnato nelle università di Roma La Sapienza e Venezia. È Presidente dell’Associazione Italiana di Studi del Sud-Est Europeo (AISSEE), affiliata all’Association Internationale d’Etudes du Sud-Est Européen. Tra le sue pubblicazioni più recenti: La Romania contemporanea. Momenti e questioni di storia (Milano 2002); La Russia e l’Europa centro-orientale 1815-1914 (Roma 2003); Romania (Milano 2009²).

Federigo Argentieri insegna Scienze politiche presso la John Cabot University di Roma e dirige il Guarini Institute for Public Affairs. Specialista di storia, istituzioni politiche e storiografia dell’Ungheria, ha pubblicato e tradotto fonti, articoli e saggi in materia, e curato l’edizione italiana di note opere di István Bibó e Jenö Szücs. Tra le sue ultime pubblicazioni: Testimoni e storici del patto Hitler–Stalin, in Il patto Ribbentrop-Molotov, l’Italia e l’Europa (1939-1941): atti del Convegno, (Roma, 31 maggio-1 giugno 2012) a cura di Alberto Basciani, Antonio Macchia, Valentina Sommella (2013); Quando l’Ungheria accese la miccia, in 1989 – Il crollo del muro di Berlino e la nascita della nuova Europa, (2014).

Renato Moro insegna Storia contemporanea all’Università di Roma Tre. I suoi interessi di ricerca riguardano il tema il rapporto tra i fenomeni politici e quelli religiosi nella storia del XX secolo (fascismo, nazionalismo, razzismo, antisemitismo), oltre che la cultura politica del movimento cattolico. Tra le sue pubblicazioni più recenti: La formazione culturale e spirituale di Aldo Moro negli anni della FUCI (2008), L’immagine del nemico (2009), Una vita, un paese. Aldo Moro e l’Italia del novecento (2014)

Rita Tolomeo insegna Storia dell’Europa orientale presso Dipartimento di Storia, Culture, Religioni della “Sapienza”, Università di Roma. Si occupa di: storia politica, economica, sociale e religiosa nei Balcani a partire dalla fine del XVIII secolo fino alla metà del XX secolo. Nel 2012 ha ricevuto l’“Anton Gindely“ Award dell’Institut für den Donauraum und Mitteleuropa di Vienna. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Identità nazionali ed élites europee transnazionali (a cura di, con Andrea Ciampani) (2015); Potenze protettrici e unionismo nelle terre bulgare (2013); Vecchie e nuove élites nell’area danubiano-balcanica del XIX secolo (a cura di) (2011).

Author: Max

Share This Post On